Voci dall’Europa: abbattere le barriere mentali

Riflessioni sull'Unione Europea nell'evento "Oltre le mura"

Dell’Unione Europea si sente parlare in continuazione, da dietro a uno schermo, attraverso i politici e sui banchi di scuola, ma le nuove generazioni sanno cos’è davvero l’Unione Europea? E soprattutto sono pronte ad accoglierla come un’idea concreta e vicina? Agli inizi questa veniva considerata sinonimo di uguaglianza, non capendo però la differenza tra uguaglianza morale e omologazione culturale, spesso forzata. Col passare degli anni gran parte delle persone hanno imparato a convivere con le differenze altrui, cercando di vedere in questo un valore aggiunto. Dall’altra parte, chi lascia la propria casa e ciò a cui tiene con la speranza di trovare in quello che dovrebbe essere un buon sistema europeo l’opportunità di crearsi una vita nuova, trova spesso difficoltà d’integrazione a causa delle barriere mentali che un sistema forte, l’Unione Europea, non riesce ancora ad abbattere. Sarebbe un vero peccato se tutti gli sforzi che sono stati impiegati andassero perduti.

 

 

Anonimo

razzismo

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Cambiamento come aspetto positivo: in tutti i sensi. In questo nuovo articolo, una nostra autrice ...
  • Una tragicommedia dal retrogusto un po' amaro: grandi protagonisti e tema molto attuale per quest ...
  • I VENERDÌ VIZIOSI! L'IRA: dalla letteratura alla filosofia, peccato capitale o stato d'animo i ...
  • Da Van Gogh a Segantini: i pittori tormentati e le tragedie delle loro vite che si rispecchiano i ...
  • Questo articolo ci è piaciuto davvero molto! Leggetelo anche voi! Non è #pessimismo, è #Scienz ...
  • Vivere assieme, senza pregiudizi, senza erigere mura. Queste le premesse per un'Europa davvero Un ...

lunedì 19 novembre 2018