Voci dall’Europa: abbattere le barriere mentali

Riflessioni sull'Unione Europea nell'evento "Oltre le mura"

Dell’Unione Europea si sente parlare in continuazione, da dietro a uno schermo, attraverso i politici e sui banchi di scuola, ma le nuove generazioni sanno cos’è davvero l’Unione Europea? E soprattutto sono pronte ad accoglierla come un’idea concreta e vicina? Agli inizi questa veniva considerata sinonimo di uguaglianza, non capendo però la differenza tra uguaglianza morale e omologazione culturale, spesso forzata. Col passare degli anni gran parte delle persone hanno imparato a convivere con le differenze altrui, cercando di vedere in questo un valore aggiunto. Dall’altra parte, chi lascia la propria casa e ciò a cui tiene con la speranza di trovare in quello che dovrebbe essere un buon sistema europeo l’opportunità di crearsi una vita nuova, trova spesso difficoltà d’integrazione a causa delle barriere mentali che un sistema forte, l’Unione Europea, non riesce ancora ad abbattere. Sarebbe un vero peccato se tutti gli sforzi che sono stati impiegati andassero perduti.

 

 

Anonimo

razzismo

Attualità
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Il disagio opprimente, invisibile agli occhi, che non da tregua. Ma anche il racconto di un viagg ...
  • Un racconto immaginario - oppure no - in attesa lungo i binari ferroviari. Buona lettura! #raccon ...
  • Talvolta guardando una fotografia, l'immaginazione si unisce alle parole ed il risultato è una s ...
  • Sfatare i luoghi comuni: la divertente cronaca di un esperimento botanico. La storia di un nostro ...
  • La meridiana Clementina: un capolavoro poco conosciuto nel pieno centro di #Roma. https://t.co/K ...
  • Guidare stanca. Soprattutto se la tua città è una vera e propria giungla: aneddoti di guida in ...

mercoledì 6 febbraio 2019