La sindrome premestruale spiegata agli uomini

La sindrome premestruale spiegata agli uomini

Mi rivolgo soprattutto ai maschi, per cercare di illuminarli su cosa significa per noi ragazze un certo periodo del mese. Sarà capitato pure a voi di essere talmente eccitati da non riuscire più a discernere il giusto dallo sbagliato, il sensato dall’insensato. La sindrome premestruale è regolata dallo stesso principio: un bombardamento indiscriminato di ormoni che spesso ci fa sragionare, esagerare le cose, passare da uno stato di estrema ilarità ad uno di profonda disperazione.

La sensibilità è amplificata al punto tale che sciocchezze e banalità possono trasformarsi in grandi tragedie greche, il pianto isterico diventa quasi la norma, le parole dette non sempre sono razionalizzate, perché il filtro cervello-bocca vacilla e a volte scompare proprio. Possiamo essere nervose, scontrose, permalose, tristi. Possiamo pretendere che capiate come stiamo senza volervelo dire. Possiamo dire no e intendere sì. E viceversa. Possiamo lamentarci di qualunque cosa, specialmente del nostro aspetto. In quel caso, vi prego, siate gentili e diteci sempre che siamo belle. Sì, a volte basta così poco. E ora che sapete che non siamo completamente pazze ma è l’organismo che ci fa comportare così, sopportateci per favore.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Parla di musica il nuovo articolo, ma anche di sogni, del ruolo della donna e di #pizzicasalentin ...
  • Realtà vs finzione nei libri: creare personaggi troppo basati sulle persone reali può avere anc ...
  • Il ruolo dello humor e della letteratura umoristica. Quello che c'è dietro la risata finale ce l ...
  • La critica tagliente, ironica e appassionata di una nuova autrice: «Boicotta la tassa, vinci il ...
  • Un'attuale riflessione ed un esempio reale di una convivenza pacifica tra culture differenti, e l ...
  • Un racconto di una parte di quotidianità contemporanea che purtroppo lascia l'amaro in bocca #na ...

martedì 23 luglio 2019