La Sconosciuta della Senna

La Sconosciuta della Senna

Questa è la storia di una giovane fanciulla, dall’identità ignota, affascinante e misteriosa, morta annegata in circostanze non chiare e ripescata nelle acque della Senna nel 1890. Era di una bellezza disarmante e il suo viso conservava un sorriso sereno ed enigmatico da sfidare quello della Monna Lisa. La sua fama si diffuse rapidamente nelle città e molti accorsero ad ammirarla divenendo nota a tutti col nome della Sconosciuta della Senna.

Il patologo dell’epoca, ammaliato dalla sua bellezza, fece un calco di quel volto fanciullesco per difenderlo dal tempo, mentre molti artisti, affascinati dal mistero, le dedicarono versi e opere.

Lo scrittore Richard Le Gallienne, nel 1898 scrisse: «Il volto sorrideva, emanando un senso di grande pace interiore, ma al tempo stesso un’ombra di inganno. Se distoglievi lo sguardo da lei per un momento, e poi tornavi a guardarla, sembrava sorridere tra sé e sé dopo aver aperto gli occhi a tua insaputa ed averli richiusi appena in tempo».

Nel 1958, il Dottor Peter Safar pioniere della medicina d’urgenza perfezionò un sistema di salvataggio per vittime di arresto cardiaco, unendo la respirazione bocca a bocca alla compressione toracica. È la nascita della rianimazione manuale, che consente nel far arrivare ossigeno al cervello e al cuore per tenere vivi i tessuti in attesa di un defibrillatore. La manovra, delicata e complessa, richiedeva pratica costante. Così, Peter Safar contattò il Signor Laerdal, un giocattolaio norvegese che produceva bambole in vinile, tra cui la famosissima Anne, per richiedere manichini che fossero i più realistici possibili. Laerdal, affascinato dalla storia della Sconosciuta della Senna, decise di riprodurre i tratti della fanciulla sul viso dei manichini, ribattezzandola Resusci-Anne.

Oggi la Laerdal Medical, produce manichini per la rianimazione in tutto il mondo e Anne è utilizzata dai tirocinanti per esercitarsi a salvare la vita a milioni di persone.

In modo simbolico, ogni giorno, milioni di soccorritori riportano in vita la giovane Sconosciuta soffiandole nell’esile corpo il “soffio vitale”, realizzando il sogno di generazioni passate.

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

  • Per informarsi bene bisogna avere buona capacità di #interpretazione e #menteaperta. https://t.co ...
  • #Mappiato: viaggio intorno al mondo con le canzoni di Franco #Battiato https://t.co/Gx0aK44cOW h ...
  • Un'interessante intervista sulle #dipendenze contemporanee​. https://t.co/S1o5PAun9b https://t.c ...
  • La difficoltà di essere davvero informati e aggiornati nel labirinto di #troll #fake nella socie ...
  • #Leggere che passione! Così tanti libri e così poco tempo per leggerli... https://t.co/hMCprdnvHH ...
  • Meravigliarsi è una cosa meravigliosa. Ma siamo ancora capaci di farlo? #meraviglia #tecnologia h ...

martedì 22 agosto 2017