Biblioteca Vivente: “mi sono sentita parte di loro” –

Riflessioni sull'evento di "Liberi da Dentro"

Il mio viaggio nella notte con Paolo è stato un vero e proprio momento di condivisione.

Vivere la dolcezza di un padre nei confronti dei propri figli è stata una bellissima conferma di ciò in cui più credo. L’Amore, quello vero, puro, incondizionato.
Anche io ho compiuto i viaggi in auto alla scoperta di ciò che ne sarebbe stato di uno dei suoi figli.

Grazie al suo racconto ho potuto vivere i momenti di sconforto e poi di gioia vissuti nel giro di pochissimo tempo dall’intera famiglia. Mi sono sentita parte di loro.
Credo che il suo racconto possa sensibilizzare tantissima gente.

Personalmente vivo già guardando al più debole con riguardo e occupandomi nel tempo libero di chi ha necessità, in quanto credo che non si debba aspettare di avere un male o problemi nella propria vita per guardare oltre.
Ma ad ogni modo è importante che chi vive esperienze simili possa fare da motore per svegliare qualcuno che “dorme”.

Riguardo al progetto vi faccio i complimenti perché è una iniziativa straordinaria soprattutto oggi che la gente ha abbandonato sia la voglia di leggere che la voglia di comunicare. Quindi grazie per il contributo speciale che date alla comunità di rinascere
Con affetto

- Piera -

 

Per saperne di più sul progetto “Liberi da dentro”, clicca qui

Approfondimenti
Lascia un commento

I commenti sono moderati. Vi chiediamo cortesemente di non postare link pubblicitari e di non fare alcun tipo di spam.

Invia commento

Twitter:

lunedì 27 agosto 2018